Attività assistenziale

C.U.P.

Centro Unico Prenotazioni
Ospedale San Camillo IRCCS
Lido di Venezia

Tel. 041 22 07 244

Numero Verde 800 86 24 34

(Lun-Ven dalle 11.00 alle 14.00)

Centralino

Tel. 041 22 07 111


Clicca qui per accedere al portale dovesalute.gov.it del Ministero della Salute




bandi e concorsi

  • Dirigente medico

    Bando concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura a tempo indeterminato di n.1 posto di DIRIGENTE MEDICO DELLA DISCIPLINA DI MEDICINA FISICA E RIABILITAZIONE - scadenza 19 giugno 2017 ore 12.00

  • Educatore professionale

    Concorso Pubblico, per titoli ed esami, per la copertura a tempo indeterminato di n. 1 posto di COLLABORATORE PROFESSIONALE SANITARIO – PERSONALE DELLA RIABILITAZIONE EDUCATORE PROFESSIONALE (Cat. D) - Scadenza 13 luglio 2017 ore 12.00

  • Assistente tecnico

    Avviso Pubblico, per titoli e prova teorico-pratica, per l’assunzione a tempo determinato a tempo parziale al 50% per mesi 6 di n. 1 ASSISTENTE TECNICO – PERSONALE TECNICO (Cat. C) - scadenza 22 maggio 2017 ore 12.00

Vedi tutti »

Associazione di volontariato "Amici di San Camillo" (ASC)

Atto costitutivo - Statuto

Art. 1 - Costituzione e Sede
"Amici di San Camillo" (ASC) è un gruppo che riunisce quanti si sentono chiamati, nella propria condizione laicale, a testimoniare l'amore di Gesù verso tutti, in particolare per i malati e i sofferenti, secondo il carisma di S. Camillo. ASC non persegue fini di lucro né diretto né indiretto. Opera mediante le prestazioni dirette, personali e gratuite dei propri aderenti nel settore socio assistenziale.
I contenuti e la struttura del Gruppo sono ispirati a principi religiosi di solidarietà, trasparenza e democrazia che consentono l'effettiva partecipazione della compagine associativa alla vita dell'Organizzazione stessa. La durata dell'Organizzazione è illimitata.
L'Organizzazione ha sede presso Istituto di Cura San Camillo, sito in Via Alberoni 70, 30126 Venezia-Lido.

Art. 2 - Finalità e attività
ASC
intende perseguire i seguenti obiettivi:

  • aiutare í degenti, ed i propri familiari, a vivere, il più possibile, con serenità il periodo di permanenza nell'Istituto di Cura San Camillo agli Alberoni;
  • promuovere, sviluppare e sostenere iniziative assistenziali e sociali volte al miglioramento della qualità della vita delle persone malate, con particolare attenzione a quelle in fase terminale;
  • organizzare forme di aiuto e assistenza a favore di malati che vivono in condizioni di solitudine e disagio;
  • collaborare alla promozione di una cultura della vita e della salute in linea con la visione cristiana dell'uomo;
  • promuovere in varie forme la presenza e l'attività di volontariato.

ASC concretamente per attuare gli obiettivi previsti potrà svolgere le seguenti attività:

  • esercitare una relazione che sia di aiuto, fatta di accoglienza, attenzione, ascolto e dialogo verso i malati ed i loro familiari;
  • fornire assistenza verso i malati degenti presso l'Istituto di Cura San Camillo, specie quelli soli e bisognosi di aiuto;
  • collaborare con il personale dei reparti;
  • organizzare forme di ascolto e sostegno ai malati ed alle famiglie quando è richiesto;
  • collaborare alla programmazione e supportare l'esecuzione di un servizio verso i malati a domicilio.

ASC chiarisce che non rientra nel suo specifico compito quello di un servizio sostitutivo, di qualunque genere sia, verso il personale sanitario dell'Istituto di Cura. Non è chiamato a svolgere nessun compito di tipo sanitario, pur agendo in stretta collaborazione con il Medico responsabile ed il Caposala del reparto.
ASC al fine di svolgere le sopraccitate attività, si avvale in modo determinante e prevalente delle prestazioni volontarie dirette e gratuite dei propri aderenti.

Art. 3 - La spiritualità
ASC considera importante attuare gli obiettivi, sopra riportati, lasciandosi provocare dalle domande esistenziali che, in particolare, emergono dal mondo della salute. Per offrire risposte adeguate, il volontario è invitato a confrontarsi con lo stile di vita di Gesù che ha saputo coniugare i due verbi: amare e donare. Essi vogliono significare: la gioia dell'amore incontrato e la pratica concreta del dono di sé. Nella scoperta dell'amore di Dio per noi e nell'attenzione di San Camillo per i malati, il volontario trova la fonte ispiratrice del suo modo di "essere" al servizio del prossimo.

Art. 4 - La formazione
Aspetto essenziale e imprescindibile è la formazione che mira a promuovere un cammino di maturazione a livello umano-relazionale, spirituale e di servizio. La formazione si attua attraverso la programmazione di incontri con la frequenza dettata dalle esigenze del gruppo oppure alla partecipazione a corsi o convegni nell'ambito degli obiettivi prefissati.
Particolare attenzione è posta all'acquisizione di qualità umane e relazionali necessarie per l'incontro con gli altri. Spazio formativo è dedicato alla conoscenza della vita e della spiritualità di San Camillo.
ASC si impegna anche ad organizzare incontri, giornate di studio e quant'altro su temi concernenti il mondo della salute, per una maggiore sensibilizzazione dei cittadini e dei volontari stessi. La formazione prevede, inoltre, la realizzazione di opuscoli, bollettini, sussidi e altro materiale cartaceo, informatico, audio e video destinato a far conoscere, divulgare e promuovere gli obiettivi e l'attività dell'associazione.

Art. 5 - I Soci
Sono Soci dell'Associazione coloro che hanno sottoscritto la domanda di ammissione che va indirizzata al Consiglio Direttivo. Il Consiglio Direttivo si esprime sulla domanda di ammissione nella prima riunione successiva al suo ricevimento, deliberando l'accoglimento o il rifiuto.
Le prestazioni fornite dai Soci sono a titolo gratuito e non possono essere retribuite neppure dal beneficiario.
L'Associazione fa proprio, e promuove al suo interno, il principio delle "pari opportunità" tra uomo e donna. Possono aderire all'Associazione tutte le persone, uomini e donne, che ne condividano le finalità istituzionali e gli scopi associativi ed abbiano compiuto il diciottesimo anno di età.

Art. 6 - Perdita della qualifica di Socio
La qualifica di Socio si perde per: decesso, dimissioni volontarie, esclusione radiazione per gravi fatti a carico del socio, per inosservanza delle disposizioni del presente atto costitutivo, di eventuali regolamenti e delle deliberazioni degli Organi Sociali e per comportamenti contrastanti alle finalità dell'Associazione.

Art. 7 - Diritti e doveri dei Soci
I Soci sono tenuti a:

  • osservare le norme del presente atto costitutivo;
  • svolgere le attività preventivamente concordate;
  • mantenere un comportamento conforme alle finalità dell'Associazione

I Soci hanno il diritto di:

  • partecipare a tutte le iniziative e a tutte le manifestazioni promosse dalla stessa;
  • partecipare alle attività promosse dall'Associazione ed usufruire di tutti i servizi.
  • conoscere i programmi con i quali l'Associazione intende attuare gli scopi sociali;
  • accedere agli atti e ai registri dell'Associazione;
  • proporre progetti ed iniziative da sottoporre al Consiglio Direttivo;

Art. 8 - Gli Organi dell'Associazione
Sono Organi dell'Associazione:

  • il Consiglio Direttivo;
  • il Presidente.

Art. 9 - Il Consiglio Direttivo
Il Consiglio Direttivo resta in carica TRE anni e i suoi componenti sono rieleggibili; è composto dal Presidente, dal Vicepresidente e dal Segretario, eletti tra i membri dell'Associazione.
Il Consiglio Direttivo ha il compito di:
svolgere, le attività esecutive relative all'Associazione; esercitare, in qualità di organo collegiale, tutti i poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione per il raggiungimento delle finalità dell'Associazione; formulare i programmi di attività sociale sulla base delle linee approvate dall'Assemblea dei soci.
Accogliere o respingere le domande di adesione di aspiranti soci; deliberare in merito alle azioni disciplinari nei confronti dei soci; istituire gruppi o sezioni di lavoro tra i soci; decidere le modalità di partecipazione dell'Associazione alle attività organizzate da altre Associazioni o Enti.
In caso di dimissioni di un membro del Consiglio Direttivo, questo potrà venire sostituito dal candidato che ha raccolto più voti nella elezione precedente relativamente alla posizione rimasta libera.

Art. 10 - Il Presidente dell'Associazione
Il Presidente rappresenta l'Associazione e compie tutti gli atti che impegnano l'Associazione stessa, presiede e convoca il Consiglio Direttivo, ne cura l'ordinato svolgimento dei lavori e sottoscrive il verbale delle sedute.

Art. 11 - Il Segretario
Il Segretario redige i verbali delle sedute del Consiglio Direttivo e li firma con il Presidente. Tiene aggiornato l'elenco dei Soci e ne cura i rapporti. Assicura idonea pubblicità degli atti, dei registri e dei libri associativi.

Art. 12 - Modificazioni dello atto costitutivo
L'atto costitutivo vincola alla sua osservanza tutti i Soci all'Associazione. Esso costituisce la regola fondamentale di comportamento dell’attività dell’Associazione stessa.

Art. 13 - Scioglimento dell'Associazione
La decisione motivata di scioglimento dell'Associazione deve essere presa da almeno i tre quarti degli associati.

 

Venezia, 22 settembre 2014


Verbale del primo incontro dell'Associazione "Amici di San Camillo" - Lunedì 22 settembre 2014
(Prot. 659/2014/DS)

In data 22 settembre 2014 alle ore 17.30 presso la Sala Consiglio dell'Ospedale San Camillo IRCCS si riuniscono i Volontari attivi abitualmente presso la Fondazione IRCCS Ospedale San Camillo del Lido di Venezia.

Sono altresì presenti il Superiore della Comunità Religiosa Camilliana Padre Alessandro Viganò, il Direttore Sanitario Dr. Giampietro Rupolo e la Dr.ssa Francesca Meneghello.

Il Dr. Rupolo e P. Viganò introducono il ruolo della figura del Volontario all'interno di una struttura sanitaria dedicata alla riabilitazione quale la Fondazione IRCCS Ospedale San Camillo.
Vengono in particolare sottolineate l'ispirazione camilliana che deve sempre essere sottesa alla operatività dei Volontari e la necessità di mantenere rapporti adeguati con la componente sanitaria.

Il Dr. Rupolo e P. Viganò presentano agli intervenuti la proposta di documento denominato Atto Costitutivo dell'"Associazione di Volontariato Amici di San Camillo".

Il documento viene letto e commentato dai presenti, condiviso e approvato con alcune modeste modifiche, nella forma allegata al presente verbale.

Si procede poi all'elezione a scrutinio segreto del Presidente, del Vice-Presidente e del Segretario.
Risultano eletti:

  • Presidente la Sig.ra Anna Rosa Mariotti con voti n.13 su 14 votanti;
  • Vice-Presidente la Sig.ra Silvana Sandri Chiozzotto con 7 voti su 14 votanti;
  • Segretaria la Sig.ra Laura Castro con 6 voti su 14 votanti (per rinuncia della Sig.ra Silvana Sandri Chiozzotto che, avendo ricevuto 8 voti su 14 votanti preferisce però rinunciare per ricoprire il ruolo di Vice-Presidente).

Il gruppo concorda con la proposta di lavoro effettuata congiuntamente da P. Viganò e dal Dr. Rupolo di riunirsi almeno una volta al mese, vuoi per dibattere su tematiche che riguardano l'Associazione, vuoi per attività formative attinenti il ruolo dei Volontari in una struttura sanitaria.

Alle ore 18.30, avvenuta la proclamazione degli eletti, la riunione viene chiusa.

Il superiore della Comunità Camilliana, Padre Alessandro Viganò

Il Direttore Sanitario, Dr. Giampietro Rupolo

 


Unisciti a noi! Diventa volontario anche tu!

Sei maggiorenne, condividi le nostre finalità e vuoi aderire all'Associazione?
Vuoi diventare volontario offrendo un po' del tuo tempo libero in modo gratuito? 

Ci incontriamo mensilmente (di solito un lunedì pomeriggio dalle 17.30 alle 18.30) per un momento di scambio e di formazione, per promuovere un cammino di maturazione a livello umano-relazionale, spirituale e di servizio. Gli incontri sono aperti a tutti: uomini e donne, studenti, lavoratori e pensionati. Contatta i responsabili dell'Associazione, anche solo per avere informazioni. Ti aspettiamo!

Anna Rosa Mariotti
Presidente

Silvana Sandri Chiozzotto
Vice-Presidente

Laura Castro
Segretaria

Associazione di Volontariato Amici di San Camillo Venezia
I volontari "Amici di San Camillo" brindano insieme per festeggiare la nascita dell'Associazione - 22/09/2014

Numeri utili I.R.C.C.S. Ospedale San Camillo di Venezia

Come raggiungerci

  • Da Venezia P.Roma / Stazione FS

    linee di navigazione n° 1 - 5.1 - 6
  • Da Lido S.Maria Elisabetta:

    linee autobus A direzione Alberoni.
  • Da Venezia Tronchetto:

    Linea 17 (ferry-boat) per Lido.
  • Da Chioggia:

    Linea 11 per Lido.

Da Aeroporto Marco Polo:

Da Fusina:

 

Come raggiungere il SAN CAMILLO